Prime disposizioni per le attività di formazione dei Responsabili di strutture di commercio, allevamento, addestramento e custodia di animali da compagnia in attuazione della L.R. 17 febbraio 2005. Indicazioni di carattere generale nell’ambito del comune obiettivo formativo generale finalizzato ad aumentare la tutela del benessere animale si individuano due differenti percorsi formativi a loro volta articolati su due livelli di diversa durata a seconda che siano destinati ad Utenti già in attività o che intendono operare ex novo nel settore.

DATA DI AVVIO: GIUGNO 2019

In particolare le tipologie di percorso formativo si rivolgono a:
– Responsabili di negozi di vendita di animali e di allevamenti di animali da compagnia (escluso il cane)
– Responsabili di negozi di vendita di animali e di allevamenti di animali da compagnia (incluso il cane)
– Commercianti, addestratori ed allevatori di cani
– Toelettatori e gestori o proprietari di pensioni per animali da compagnia (con priorità per il percorso formativo riferito al cane)

DATA DI AVVIO: GIUGNO 2019

OBIETTIVI E DESTINATARI  
PERCORSO  A:  Responsabili/Operatori di negozi di vendita di animali, allevamenti di animali da compagnia (escluso il cane).

PERCORSO B:  Responsabili/Operatori di negozi di vendita di animali, allevamenti di animali da compagnia (incluso il cane).

PERCORSO C: Commercianti, addestratori ed allevatori di cani; Toelettatori, gestori o proprietari di pensioni per animali da compagnia.

CONTENUTI   
PER PERCORSI A, B C:  – Normativa nazionale e regionale.

PER PERCORSI A, B: – Corretta detenzione animali d’affezione; Conoscenza caratteristiche specie; Caratteristiche etologiche; Norme igieniche sanitarie gestionali; Zoonosi; Principali patologie; Animali esotici: caratteristiche e corretta detenzione.

PER PERCORSI B, C: – Corretta detenzione cane; Conoscenza caratteristiche razza; Valutazione aggressività; Metodi educazione non coercitivi; Etologia; Principali patologie e patologie comportamentali.

DURATA E FREQUENZA
Nei percorsi formativi indirizzati ad operatori già in attività all’entrata in vigore della L.R. n.5/2005, la frequenza è obbligatoria per il 100% senza riconoscimento di crediti formativi.
Nei percorsi formativi indirizzati ad operatori che intendono operare ex novo nel settore, la frequenza è obbligatoria per il 90% con la possibilità di riconoscere i crediti formativi previsti dalla D.G.R. 736/2005 All.1.
I crediti formativi si applicano ai laureati in medicina veterinaria, biologia, scienze biologiche o lauree equipollenti o a coloro che hanno frequentato corsi specifici e debitamente documentati.

PERCORSO  A: 19 ore ; PERCORSO  B: 34 ore ; PERCORSO  C: 19 ore

ATTESTATO    
Al termine del percorso formativo è previsto un test scritto, al superamento del quale viene rilasciato l’ATTESTATO DI IDONEITÀ (D.G.R. 736/2005).

Richiedi informazioni sul corso